SALUTE E BENESSERE

Salice corteccia. Salicis Cortex

3 Apr , 2021  

Il salice corteccia è un composto della corteccia essiccata, intera o frammentata, dei rami giovani, o da pezzi interi essiccati di ramoscelli dell’anno in corso, di diverse specie di Salix.

Informazioni cliniche

Riduzione del dolore lombare, attenuazione dei sintomi nell’ osteoartrite live e dei disturbi reumatici lievi. La somministrazione è orale ed è controindicata nei bambini data l’analogia strutturale dei derivati salicilici del salice corteccia con l’acido acetilsalicilico (aspirina). In egual modo è controindicato in gravidanza e allattamento e per coloro che hanno una ipersensibilità verso i salicilati.

Diversi studi clinici nell’uomo hanno dimostrato un’efficacia sull’osteoartrite, sul dolore lombare, con somministrazione pari a 4 settimane.

I fiori vengono utilizzati nella Floriterapia di Eduard Bach, il cui nome corrisponde a Willow

Leggi le caratteristiche del fiore di Bach WILLOW

“Per coloro che hanno vissuto tante avversità e non riescono a rassegnarsi perché giudicano la vita in base al successo ottenuto. Trovano ingiuste le prove della vita e si amareggiano” E. Bach

Farmacocinetica nell’uomo

La farmacocinetica ci illustra l’assorbimento della salicina. Le dosi consigliate negli studi clinici affermano che tali concentrazioni sono state assorbite circa 2 ore dopo la somministrazione ed espulse poi attraverso le urine. Quindi il picco si raggiunge dopo 2 ore.

Tuttavia è importante la reazione avversa a causa di ipersensibilità alla sostanza. Gli studi segnalano mal di stomaco, nausea, vertigini, sudorazione, eruzione cutanea, disturbi di natura gastrointestinale. In questo caso è necessario abbandonare il trattamento.

Fonte: MONOGRAFIE ESCOP Le Basi Scientifiche dei Prodotti Fitoterapici



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *