Gennaio 3, 2016

Il cibo accompagna lo stato d’animo di ogni essere umano.

Quando siamo nervosi, pensierosi, spesso puntiamo il nostro sguardo verso la cucina per sbirciare nel pensile che nasconde e protegge le calorie che regalano, alle nostre papille gustative, apparente soddisfazione, tranquillità e allegria. La verità è che proviamo gusto nell’assaporare cibi nuovi e peccaminosi, senza pensare che l’effetto, alla fine della fiera, è solo un puro placebo.

Tutti quei grassi, scelti per un presunto appagamento, non portano a nulla, né a livello mentale, né a livello fisico. Per approdare nel totale benessere, è necessario mangiare il cibo giusto che influenza qualsiasi nostro equilibrio interiore ed esteriore.

Mi viene in mente una frase “fate l’amore con il sapore, una pubblicità che andava e va spesso in onda in tv, dove si evidenziano diverse emozioni: l’estasi nell’assaporare nuovi sapori e come questi influenzano lo stato d’animo della coppia. Alla fine dello spot, infatti, l’uomo e la donna si perdono in un caldo e caloroso abbraccio.

Gli stilosi sapori, quindi, secondo le strategie di Marketing pubblicitario, sarebbero responsabili dell’aumento del desiderio. Il totale appagamento che annoda il cibo con l’Amore.

Nell’ambito medico, invece, non è così! Esistono dei passaggi significativi che influenzano la perdita del desiderio come: la menopausa, lo stress, la depressione, la scarsa attività fisica, l’abuso di farmaci, ma l’alimentazione ha un ruolo fondamentale.

Per questo motivo ti indico i 4 semplici punti che bisogna evitare per vivere l’amore con un altro sapore:

  1. Evitare troppi dolci perché apportano grasso e il grasso aumenta il livello di estrogeni e diminuisce il testosterone cioè l’ormone del desiderio.
  2. Evitare il pane bianco perché precursore del calo di energia che diminuisce la libido.
  3. Evitare i grassi saturi perché occludono le arterie quindi diminuiscono la circolazione anche a livello dei genitali.
  4. Evitare un dieta troppo restrittiva perché porta stress e nervosismo, quindi una scorretta predisposizione verso il compagno/a.

Non si sa di nessuno che sia riuscito a sedurre con ciò che aveva offerto da mangiare, ma esiste un lungo elenco di coloro che hanno sedotto spiegando quello che si stava per mangiare.
(Manuel Vàzquez Montalbàn)

About the Author informa

Share your thoughts

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Free!

Book [Your Subject] Class!

Your first class is 100% free. Click the button below to get started!