SENSAZIONI

Tratturo delle Orchidee

2 Apr , 2016  

La Cooperativa Serapia, costituita nel 2011, si occupa di turismo, escursionismo e didattica ambientale nel territorio Pugliese. Il suo nome è molto particolare, “Serapia” che trova le sue origini dal nome di un’orchidea. È un’orchidea endemica, cresce spontaneamente nel territorio pugliese, Serapias apulica, te la mostro in questa prima foto.

serapias apulicaDal colore porpora, cresce di solito lungo litorali, ma ha trovato il suo habitat anche in questo grande parco, o anche detto Tratturo delle Orchidee sito nella zona di un paesino in provincia di Taranto, Crispiano, regno, inoltre, di numerose e antiche Masserie. Serapias apulica si può trovare, in Puglia, lungo le coste che vanno dal Gargano – Foggia – a Santa Maria di Leuca – Salento – .

Oggi ho iniziato il percorso del tratturo delle orchidee ammirando questi minuscoli fiori che, nel corso dei secoli, si sono evoluti ed hanno modificato il proprio aspetto per pura sopravvivenza, per essere fecondati e per riprodursi.

Pensa che Serapias apulica conserva nel suo interno una sacca che trasmette calore. Il calore attira l’insetto che si rifugia all’ interno e procede con l’impollinazione. Questa è una piccola caratteristica che l’orchidea ha elaborato nel tempo. È meraviglioso come la natura, da sola, possa riuscire ad evolversi per la vita!

Il tratturo è scorrevole, ho passeggiato per 4 km immersa tra i profumi di timo e menta. Eravamo una dozzina di persone o poco più, diversi e complementari tra noi, amanti di scoprire cosa offre il nostro territorio. Il Prof. Pietro Chiatante, presidente della cooperativa, è un uomo preciso, è biologo e ci spiega nel minimo dettaglio le caratteristiche delle orchidee, quasi come se fossero le sue migliori amiche. Ci accompagna anche con un teso “Le orchidee d’Italia” perché possiamo vedere più chiaramente l’aspetto delle orchidee. orchidee

Devo dire, con estrema sincerità che non mi aspettavo dimensioni così minuscole. Il fiore occupa il polpastrello di un dito, ha una consistenza severa e si notano tutti i dettagli che un fiore possiede.

Ophrys TenthrediniferaQui accanto Ophrys Tenthredinifera. Più in basso, a destra, la foto di un’orchidea molto curiosa che è tra le più belle orchidee del mondo, pensa!

Si chiama Orchis Italica o anche detta “omino nudo” . La sua dimensione è più grande delle altre e viene detta così perche i suoi petali, effettivamente, richiamano la figura di un omino. Lo puoi notare se guardi attentamente la foto. Orchis Italica

Sono tante le foto che ho scattato, ho scelto le orchidee più particolari per te! Puoi vedere le altre anche sul sito della Cooperativa cliccando sul link in basso.

Concludo complimentandomi con la Cooperativa Serapia che cerca di educare l’uomo alla conoscenza e alla condivisione di territori sconosciuti che nascondono e conservano valori patrimoniali naturali suggestivi ed emozionanti.

Puoi seguire Serapia cliccando questo link   COOPERATIVA SERAPIA



1 Commento

  1. Antonella ha detto:

    Anche per me, scoprire questo mondo che non conoscevo, è stato un arricchimento! Come hai ben scritto, la natura è straordinaria perché sa adattarsi ai cambiamenti e alle situazioni e credo che dovrebbe essere così anche l’uomo, che spesso è ostile ai cambiamenti e rimane “chiuso” nelle sue idee. Tutto ciò denota che la natura, ancora una volta, ha molto da insegnarci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *