SENSAZIONI

Sentiero degli Dei. L’immensità di Madre Terra

30 Set , 2019  

La fine della stagione estiva lascia sempre un pò di malinconia, resta colma di ricordi divertenti vissuti con vecchie e nuove amicizie. Il pensiero di non poter proseguire questo stato d’animo emozionante, può essere sostituito con la nuova porta stagionale che può accogliere e raccogliere la stessa spensieratezza estiva.

Tra i vari cassetti della vita, bisogna prepararne sempre uno speciale, ovvero quello che ti permette di vivere con Madre Terra. Il contatto con la Natura è curativo e regala benessere da molti punti di vista. Per questo motivo, è utile preparare i bagagli per le passeggiate nei profumati e colorati boschi che il nostro territorio ci offre.

Ho varcato la soglia della nuova stagione con una meta interessante: il Sentiero degli Dei in Costiera Amalfitana. È  uno dei sentieri più importanti al mondo da dove si può ammirare lo splendido paesaggio che affaccia sul Mar Tirreno. Il blu del mare si confonde con l’orizzonte ed è magia negli occhi. Lo sguardo si perde nell’infinito, la mente si svuota e tutti i pensieri che assorbono la nostra energia svaniscono.


Percorrendo il sentiero si incrociano tanti turisti, un pò stanchi, ma appagati dal meraviglioso panorama che unisce Agerola a Positano.

A Positano si viene travolti dalla velocità che è tipica del carattere dei Napoletani, sempre gioviali e sorridenti, con la battuta pronta, ottimisti e operativi nella loro attività quotidiana. I negozietti emanano profumo di buono, allegro e solare. Non a caso il limone è il frutto identificativo da queste parti. Il suo colore giallo dona allegria ai vicoli del paese, sembra una grande festa dove tutti cercano di assorbire la bellezza del luogo acquistando e assaporando granite e dolcetti al limone. Non si può andare via senza almeno un limone in borsa!

 


Il mio fine settimana prosegue con una suggestiva passeggiata nel bosco dei Monti Lattari. Ci sono diversi itinerari, il mio prevede di arrivare sulla vetta del Monte Molare San Michele a 1444 mt. Il percorso è semplice, le radici degli alberi fuoriescono e sembra abbiano creato come dei gradini per poter camminare in tranquillità. In alcuni tratti tocchi le nuvole fitte che ti permettono di guardare solo fino a pochi metri. Se hai voglia di riposarti, basta sedersi accanto ad un albero e, appoggiando la schiena ad esso, ti senti protetto.

 


Sulla cima del Monte San Michele si apprezza tutto il Golfo di Napoli, l’isola di Ischia, Procida, i Faraglioni di Capri e il Vesuvio. La Natura ci sovrasta, ci osserva dall’alto e aspetta solo di essere abbracciata per comprendere la sua potenza. La sua forza desidera farsi riconoscere per insegnarci quanto sia importante apprezzare l’immensità di Madre Terra.

 

Custodisci e proteggi la tua vita e la tua anima con piccole cose. Passeggiando nella Natura si rigenera il nostro corpo, si dimentica lo stress giornaliero, si respira aria pura e leggera.

 

Mi trovi qui

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On LinkedinVisit Us On Instagram

Se hai provato anche tu questa stupenda esperienza, lascia un tuo commento qui sotto!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *