SALUTE E BENESSERE

Malva. La pianta dalle dolci carezze.

4 Feb , 2018  

Chissà quante volte, passeggiando tra i prati e giardini, ma anche vicino le strade, hai incrociato questa pianta. La Malva è una pianta erbacea annuale o biennale, alta fino a 80 cm. Ha il fusto eretto con foglie sparse e palmate di colore verde chiaro. I fiori sono rosa o violetto con striature rosse.

La Malva è molto comune trovarla in terreni incolti, nelle siepi e nei prati. Le parti utilizzate sono le foglie, i fiori e la radice. Quest’ultima si essicca al sole o in forno a calore moderato e si conserva in sacchetti; i fiori, raccolti appena sbocciati, si essiccano e si conservano in barattoli, mentre le foglie si essiccano in sottili strati all’ombra e si conservano in sacchetti.

Proprietà emollienti 

La parola malva deriva dal latino mollire, ovvero ammorbidire. In effetti è una pianta capace di agire sulle mucose e di sottrarre acqua ai tessuti infiammati. Sin dai tempi antichi è impiegata per uso esterno nella cura di infiammazioni della cute.

La Malva in Cucina 

Le foglie si usano per decotti e utili per eliminare i dolori e per donare sollievo. Possono essere utilizzate crude, aggiunte alle insalate, oppure lessate per ottenere un buon condimento per polpette o ripieni. Infine i fiori, freschi e profumati, possono guarnire i piatti per arricchirli con un tocco di colore. Le foglie di Malva vengono spesso usate per preparare infusi e decotti che risultano calmanti, rilassanti e favoriscono il buon funzionamento dell’intestino. Si possono preparare con foglie secche (2 cucchiai) da far riposare in acqua calda per 10 minuti (tazza chiusa per non disperdere le proprietà). Lo stesso infuso, lasciato raffreddare, può essere usato come coluttorio.

INFUSO DI MALVA

La Malva Cosmetico 

Un toccasana per la pelle. Contribuisce al rinnovo delle cellule con azione tonificante e idratante. Si può trovare in diverse composizioni di creme e unguenti.

CREMA VISO NUTRIENTE

Ricetta Minestra di Malva e Carciofi 

Ingredienti 

  • 300 gr di malva
  • 300 gr di piselli
  • 4 carciofi
  • 1 cipolla
  • Formaggio fresco (facoltativo)
  • Olio e prezzemolo
  • Crostini di pane

Pulire i carciofi, tagliarli sottili e lessarli con i piselli e la cipolla. Una volta cotte,  ridurre le verdure a purea, unire l’acqua di cottura e la Malva tritata. Aggiungere altra acqua calda in modo da ottenere la giusta consistenza per la porzione di 4 persone. Riporre la Minestra nei piatti con i crostini al formaggio fresco o semplicemente con i crostini.


Condividi sul tuo social preferito 

,



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *