SALUTE E BENESSERE

La regina dei fiori. Dal campo terapeutico alla Cucina.

3 Feb , 2018  

Comunemente viene chiamata rosa delle siepi, rosa di macchia, rosa selvatica. È lei, la rosa canina che come tutte le rose è provvista di numerose spine. Appartiene alle famiglia delle Rosacee ed ha i fiori leggermente profumati e solitari. I frutti sono rossi e contengono numerosi semi. Le foglie sono sparse tra il fusto eretto.

La regina dei fiori è presente in tutta Europa. Predilige zone calde, infatti nelle zone più fredde è completamente assente. Viene coltivata anche come pianta ornamentale. In fitoterapia viene utilizzata tutta: foglie, fiori, frutti e semi. Infatti la sua raccolta varia durante le stagioni. Le foglie si raccolgono in estate, i fiori quando sono ancora in boccio, i frutti e i semi in autunno.

Campo terapeutico per aumentare le difese immunitarie

Ogni singola parte della pianta può essere utilizzata per diversi disturbi.

  • Le Foglie sono utili contro la diarrea, calcoli renali e vescicale.
  • I Petali e Fiori sono rinfrescanti e lassativi ed efficaci anche nelle faringiti.
  • I Frutti sono preziosi per il loro alto contenuto di Vitamina C. Diversi studi hanno dimostrato che è 15 volte maggiore rispetto al limone. Ricchi anche di Vitamina K,P,B1,B12,A.
  • I Semi sono sedativi e antielmintici (gli elminti sono vermi intestinali).

In erboristeria si trovano capsule e compresse a base di Rosa Canina (regina dei fiori), da utilizzare come vitaminizzanti naturali per prevenire le malattie invernali. Contro raffreddore, bronchite, tracheite, rinofaringite, tonsillite per l’azione antinfiammatoria e antiallergica, giova molto ai bambini che spesso vengono sottoposti a terapie antibiotiche che portano a frequenti ricadute ⇒ INTEGRATORE CON ROSA CANINA

Campo cosmetico per la bellezza della pelle

Ma la regina dei fiori trova ampio spazio anche nel settore cosmetico! La Rosa Canina, per le proprietà aromatiche, lenitive, tonificanti e astringenti, è usata in numerosi prodotti di bellezza per il viso. È indicata per pelli miste e grasse, in quanto la sua azione astringente non secca eccessivamente la pelle. Ridona elasticità e luminosità. Famosa e molto utilizzata sin dai tempi antichi è l’acqua di Rosa.  Si tratta di un tonico detergente e antirughe, rende la pelle vellutata e morbida. ⇒ IDROLATO ALLA ROSA

La regina dei fiori in Cucina

Ti lascio una ricetta per preparare una Crostata in fiore

Ingredienti 

  • 1/2kg di pasta frolla
  • 3 Rose Canine
  • 2 bicchieri di succo di mela
  • 100g di zucchero o sciroppo d’agave o d’acero
  • 1 limone
  • 1/2 cucchiaino di agar agar oppure 3 fogli di colla di pesce.

Stendere la pasta in uno stampo e cuocerla in forno  200° per 30 minuti. Far bollire i petali di 1 rosa con 250 ml di acqua per 10 minuti e filtrare. Far bollire il succo di mela con lo zucchero per 10 minuti. Amalgamare gli ingredienti insieme all’agar agar quando saranno raffreddati. Disporre nello stampo uno strato di gelatina e uno di petali di rose e completare con la gelatina rimasta.

Cos’è agar agar 

È un gelificante naturale, simile alla colla di pesce. È un’alga rossa di nome Gelidum da cui si ricava l’agar agar. Da sapere: 1 cucchiaino di agar agar corrisponde a circa 8 fogli di colla di pesce (ogni foglio pesa circa 5 g).

COMPOSTA DI ROSA CANINA

GELATINA DI AGAR AGAR


Condividi sul tuo social preferito 

 

 

,



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *