SALUTE E BENESSERE

Fiori Himalayani. Conosciamoli insieme

23 Ago , 2020  

Dopo un interessante percorso sulla conoscenza dei 38 fiori di Bach, conosciamo ora i 7 fiori Himalyani, gli unici che si possono abbinare ai fiori di Bach.

Hai bisogno di una consulenza con i Fiori di Bach oppure vorresti consigliarla ad una tua amicizia?

Scrivimi e inizieremo insieme un percorso floreale colmo di energia e luce ⇒ CONSULENZA

Il mondo, colmo di caos e velocità, vede gli esseri umani scegliere, consapevolmente o inconsapevolmente, verso quale direzione muoversi o forse verso quale direzione sono più attratti per una trasformazione personale o per ritrovare il perfetto equilibrio. Il nodo che blocca il cammino dell’uomo è l’errata convinzione di Unità, ovvero credere consapevolmente che Uomo e Universo non rientrano nello stesso sistema. In realtà, portando il mondo interiore in equilibrio, portiamo immediatamente anche il mondo che ci circonda in perfetto equilibrio.

I fiori sembra stiano offrendo un valido aiuto durante il cammino di trasformazione dell’uomo; che siano fiori di Bach, fiori Himalayani o Australiani ecc.

L’Himalaya è una catena montuosa relativamente giovane rispetto ad altre ed i fiori si trovano a 4000 metri di altezza. Portano quindi energia, vitalità e sostengono e migliorano ciò che è giusto in ognuno di noi. L’uomo nel proprio animo è integro ed i fiori Himalayani stimolano l’essenza che è in noi mantenendo il ricordo di questa integrità pura come se fosse una fioritura. Non a caso è nella fioritura che troviamo pace, amore, gioia, armonia ed equilibrio.

I fiori Himalayani sono 7 e sono riconducibili a 7 centri energetici presenti nel nostro corpo. Ogni fiore agisce su un determinato centro sostenendo l’equilibrio. TEORIA DEI CHAKRA

Assunzione dei fiori Himalayani

Sono preparati come i fiori di Bach (per solarizzazione) ma l’assunzione è diversa anche se possono essere diluiti, è consigliabile assumerli puri non più di 5 volte al giorno, 2 gocce sublinguali. Sono stimolatori dei Chakra quindi è necessario che il Floriterapeuta individui il Chakra da equilibrare. Potrebbe succedere che abbiamo necessità di equilibrare 2 o 3 Chakra e l’assunzione viene dilazionata nell’arco della giornata (per es. 1 goccia di un fiore la mattina, 1 goccia di un altro fiore a metà mattinata e così via).

Come i Fiori di Bach il tempo di assunzione è soggettivo, ma è sempre utile verificare con l’operatore della Floriterapia se continuare o cambiare rimedio. Nei prossimi articoli vedremo i 7 fiori Himalyani e come abbinarli con i Fiori di Bach.

Hai bisogno di una consulenza con i Fiori di Bach oppure vorresti consigliarla ad una tua amicizia?

Scrivimi e inizieremo insieme un percorso floreale colmo di energia e luce ⇒ CONSULENZA


ARTICOLO CONSIGLIATO


Condividi sul tuo social preferito

, ,



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *