SALUTE E BENESSERE

La salute per la pelle post-sole

1 Ago , 2018  

L’estate è arrivata nella sua piena gloria, ma le lunghe e soleggiate giornate estive e l’attività all’aria aperta possono lasciare la pelle secca, disidratata, macchiata e pigmentata. Prova questi consigli naturali per prevenire e lenire la pelle danneggiata dal sole.
Il sole battente può asciugare la pelle, per non parlare del sudore, quindi rimanere idratati è molto importante. Bere molta acqua, meglio filtrata, ogni giorno è utile per mantenere il corpo e la pelle idratati, per scovare le tossine dal corpo e rendere la pelle più elastica. L’esercizio fisico regolare e il massaggio sono anche ottimi modi per aiutare a far circolare il sangue, spostando così nutrienti e ossigeno sulla pelle per un sano rinnovamento.

Idratazione profonda

Formule naturali per la cura della pelle ricche di vitamina A: olio di argan, olio di cocco, burro di karitè, vitamina E a spettro completo e acido ialuronico condizionano intensamente la pelle, contribuendo ad aumentare l’elasticità e la capacità di recupero. L’acido ialuronico attrae e lega l’umidità alla pelle, promuovendo un aspetto più morbido, levigato e più elastico.

La vitamina E a spettro completo offre benefici ineguagliabili per la pelle che promuovono l’auto-guarigione.

Soluzioni in piscina 

Una giornata in piscina può essere dura sulla tua pelle. Il cloro può seccare la pelle, i capelli e le unghie. Quindi, dopo un tuffo in piscina, applicare una crema idratante che contiene aloe servirà per ricostituire la pelle secca e per alleviare eventuali scottature.

Pelle danneggiata dal sole

Le temperature più elevate comportano un aumento dell’esposizione ai raggi UV, quindi non sorprende se dovessero spuntare alcune macchie scure. Non è necessario affidarsi a costosi trattamenti laser, sbiancanti e dannosi per ottenere risultati. Il rituale per la cura della pelle comprende: detergenti, tonici e creme idratanti per il giorno e la notte. Devono essere ricchi  di vitamina C, vitamina B3, uva ursina e liquirizia. Non solo la vitamina C è un antiossidante anti-invecchiamento eccellente, ma ha anche dimostrato di proteggere dai danni provocati dagli UV, inibire la formazione di melanina e ridurre l’aspetto delle macchie facciali. Inoltre, la vitamina B3 ha dimostrato di ridurre significativamente i segni dell’età intorno agli occhi e alle guance.
Le erbe antiossidanti, l’uva ursina e la liquirizia, hanno un segreto poco conosciuto: il loro componente ipo-pigmentante per trattare le lentiggini o le macchie dell’età. Usata da sola, l’uva ursina può cambiare drasticamente il tono e il colore della pelle, mentre la liquirizia aiuta a inibire la pigmentazione e l’infiammazione dai raggi UVB. Ma le aziende cosmetiche preferiscono un approccio più delicato combinando queste erbe con altri ingredienti per alleggerire le aree problematiche senza sbiancare eccessivamente. Utilizzati regolarmente, i prodotti contenenti uva ursina e liquirizia possono rimuovere le aree pigmentate più ostinate della pelle.

Con l’uso regolare di un rituale naturale per schiarire la pelle e un delicato scrub, la tonalità della pelle risulterà più radiosa, la pigmentazione sarà uniforme e le macchie senili diminuiranno visibilmente, lasciando un bagliore sano e luminoso .

Pelle arrossata

Che cosa succede se hai “accidentalmente” raggiunto l’aspetto dell’aragosta? Non tutte le pelli possono sopportare alcune ore senza protezione solare. Non dimenticare l’effetto calmante di un buon getto d’acqua di sorgente. Adoro l’acqua di amamelis perchè riduce l’infiammazione e il prurito. Si può utilizzare anche sul corpo e rendenrà così più facile indossare indumenti sulla pelle bruciata dal sole.

Un altro favorito è l’effetto lenitivo del gel di aloe e calendula.

Queste sono solo alcune soluzioni, ma tieni presente che la prevenzione è il modo migliore per garantire una pelle sana, felice e bella.


Condividi sul tuo social preferito

, , , , , ,



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *