SALUTE E BENESSERE

Agnocasto. I frutti per le donne

27 Mar , 2017   Video

L’agnocasto è composto dai frutti interi, maturi, essiccati di Vitex agnus castus. Contiene casticina, flavonoidi e acidi grassi (trigliceridi). Una pianta tutta la femminile in quanto le indicazioni sono per sindrome premestruale, compreso il dolore al seno (mastodinia). Disturbi del ciclo mestruale come la frequenza (polimenorrea), oppure superiore alle quattro settimane (oligomenorrea), o ancora per un periodo di assenza (amenorrea).

L’agnocasto agisce su un ormone che è tipicamente femminile: la prolattina che ha come organo bersaglio il seno, ovvero contribuisce al suo sviluppo durante l’età della pubertà. Già il nome stesso fa capire che la prolattina è fondamentale dal punto di vista della lattazione, non a caso ha valori alti per donne in gravidanza.

Diversi studi su donne di età compresa tra 18 e 43 anni, sono state trattate per 30 giorni con estratto di agnocasto ed i livelli di prolattina si sono notevolmente ridotti. Il caso studio indica 27 donne su 30 con questi risultati. Ma non solo, altri studi hanno dimostrato dei risultati combinati con l’irritabilità, alterazione dell’umore, irascibilità, emicrania, altri sintomi premestruali e mestruali, depressione e ansia.

In commercio esistono opercoli da assumere, generalmente, 1-3 al giorno.

Tutti i sintomi elencati si vivono anche durante l’ultima trasformazione ormonale e possono scatenare, a catena, altre problematiche. Perché l’irritabilità è come una benda indelebile sugli occhi. Ti lascio, con piacere, uno stralcio del mio e-book  Destinazione Benessere. Se pensi di stare in questa condizione, leggilo! Ti accompagnerò durante tutto il percorso per intraprendere al meglio questo viaggio.

[….] Un altro sintomo importante della menopausa è il “disturbo del desiderio”. Associato a un disagio psico-relazionale, il disturbo del desiderio sottende la mancanza di gratificazione da parte del proprio compagno. È indubbio che in questo periodo la donna è più vulnerabile e non ancora in grado di modulare le sue emozioni. Sicuramente, la durata, ma soprattutto la qualità della relazione, possono aiutare a superare questo ostacolo nel migliore dei modi. C’è da dire che non esistono indicatori del desiderio, l’eccitazione sessuale è questione di attimi, una sensazione, uno sguardo complice…chi può sapere cosa la scatena? E poi per ognuna di noi conta il carattere, la personalità, le circostanze ambientali [….]

Condividi sul tuo social preferito

, ,



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *